Mélanie REMAUD

Contatti: 

Incarico didattico: 

Canto Classico

Biografia: 

Mélanie Remaud é una cantante lirica Franco-Italiana, ha iniziato a cantare nel coro di voce bianche dell’opera di Nantes nel 1986, ha studiato la tecnica vocale con Anna Ringart e poi Magali Damonte. Dopo un diploma in musicologia presso l’università Paris-Sorbonne, Mélanie ottiene nel 1998 il diploma di Canto nel Conservatorio Nazionale Superiore di Musica e Danza di Lione, e continua presso lo stesso conservatorio, una specializzazione di musica antica che va dall’inizio della musica scritta fino al settecento Europeo, Studiando con Mc.Vallin, E.ferré, M.Muller, Y.Reichtener, P.Hamon, J.Tubery, G.Geais, O.Edward, D.Børner e D.Vellard per il canto del medioevo. Ha studiato l’arte della declamazione con Marie-Claude Vallin, Beatrice Cramois, ma sopra tutto con l’attore di Teatro Alain Carré. Per perfezionarsi nella comprensione e l’esecuzione della musica Italiana del seicento, ha seguito i corsi di Roberto Gini e Diego Fratelli al conservatorio di Lodi poi a Cremona. Studiando e interpretando il repertorio vocale dal primo canto gregoriano fino al repertorio lirico moderno, la sua passione per la musica resta viva e aperta, e non esclude le musiche etniche varie, jazz e musica pop. Da qualche anni si dedica al insegnamento della tecnica vocale e lavora con gioia con vari cori, sia come direttore oppure in collaborazione con vari direttori di coro per affiancare un lavoro personalizzato sulla vocalità. Un altra passione per l’insegnamento propedeutico musicale è nata con l’incontro del metodo di insegnamento della Ritmica di Jacques Emile Dalcroze, basato su un metodo attivo dove tutto il corpo è coinvolto, l’aspetto ludico e giocoso associato a un lavoro di grande spessore sulla combinazione motoria/propedeutica musicale aiuta a superare ogni difficoltà. In Francia ha collaborato con tutti grandi Ensemble Francesi di musica barocca come Le Concert Spirituel dir H.Niquet, Akademia dir F.Lasserre, Les arts Florissants dir W.Cristie, Ensemble vocale de bourgogne, Ensemble vocale de Lyon, Eloquenzia e ha collaborato per una stagione presso il teatro di Metz come artista del coro. in Svizzera, lavora con Elyma, diretto da Gabriel Garrido. Come solista , è regolarmente sollecitata per repertorio da camera ,Lieder, messe, oratori di CHARPENTIER, COUPERIN, LULLY, HAENDEL, MOZART, HAYDN, SCHUBERT, FAURE, DEBUSSY, RAVEL, CHAUSSON, VILLA LOBOS...Sul palco scenico, Mélanie Remaud ha cantato « Le ballet comique de la Reyne » de B.de Beaujoyeux, nei ruoli di THETIS e SIRENE, Musica e Euridice nel ORFEO di Monteverdi, Dalila nel IL SANSONE di Aliotti, Gli Strali d’amore di Caccini,Il Ritorno di ruggero di Cavalli, Bastienne in Bastien e Bastienne di Mozart, Papagena, Barberina,Suzanna e Despina e anche Il fuoco nel Enfant et les sortilèges de M.Ravel. Collabora con compositori attuali per le loro creazioni Daniel Sprintz(Francia), Daniel D’adamo (Argentina) S. Schoulevitch (Russia). Collabora regolarmente con l’attore Franco-Belgo Alain Carré per la creazione di spettacoli originali musica/teatro. In Italia canta regolarmente con, la Verdi Barocca dir Ruben Jais, il canto di Orfeo G.Capuano, il giardino delle muse Dir S.Erre e L’ensemble Il Demetrio, dir M.Schiavo, con quale ha inciso un disco di Tarquino Merula in 2016 . In Italia, ha creato, insieme ad altri amici cantanti e strumentisti, l’ensemble vocale e strumentale dedicato al repertorio della musica barocca«Amorose note » , e ha fondato un trio strumentale e vocale al femminile con Silvia di Rosso(viola da gamba) e la liutista Tiziana Azzone. In quanto insegnante di tecnica vocale e direttore di coro, Mélanie Remaud collabora regolarmente con diversi cori amatoriali per affiancare i direttori di coro come insegnante di vocalità e/o consapevolezza musicale. La sua versatilità musicale le consente di collaborare con organi molto diversificati, come il coro liturgico di Abbiategrasso, il coro sud americano di Milano, il coro dei cantori Ambrosiano di Milano oppure il coro dei Mamma’s&papa’s della scuola Vivaio.Mélanie Remaud dirige il suo proprio coro amatoriale che ha creato nel 2012: il Coro della Svolta. Dal 2013 segue la formazione diplomante per l’insegnamento di Ritmica Emile Dalcroze con Ava Loiacono , a Milano, Luino e Firenze e da settembre inizierà la formazione per il diploma di pedagogia della ritmica Dalcroze, nella casa madre a Ginevra.

Elisa DE TOFFOL

Contatti: 

Incarico didattico: 

Canto Classico

Biografia: 

Diplomata in canto lirico con il massimo dei voti presso il Conservatorio L. Marenzio di Brescia, si avvicina alla musica da giovanissima attraverso lo studio del pianoforte con Laura Battilana e sotto la guida di Irina Khodossevitch consegue nel 2013 il diploma di 8° grado in pianoforte presso il Trinity College of London. Ha studiato canto lirico con Antonella Gianese, Silvia Dalla Benetta, Mario Luperi, Anna Chierichetti e Carla Maria Izzo. La sua tesi di laurea intitolata “Luciano Berio e il gesto vocale” ha ricevuto numerosi apprezzamenti e proposte di pubblicazione. Dal 2011 fa parte del Duo Cordelibere insieme al chitarrista Fabio Rovelli e dal 2013 fa parte dell'ensemble contemporaneo Aksak. Ha inoltre collaborato con il laboratorio teatrale di drammaturgia antica dell' Università Cattolica di Milano nell' Elena di Euripide e nel Dyscolos di Menandro, curandone la parte musicale. Dal 2012 al 2014 ha fatto parte dell' ensemble vocale Biscantores diretto dal M° Luca Colombo con il quale ha partecipato a concerti in tutta Italia e collabora con il coro Antiche Armonie di Bergamo. Ha seguito masterclass di interpretazione vocale con Charles Ramirez e Roberto Gini frequentandone il seminario di vocalità e ornamentazione di musica del '600 presso la Scuola Musicale di Milano. Nel maggio 2014 partecipa al concorso di canto Marisa Negri Groppelli con un programma che spazia da W.A Mozart a L.Berio e ne vince la borsa di studio. Nel maggio 2015 vince il concorso interno al conservatorio di Brescia e nell' aprile del 2015 si esibisce all'Auditorium del Carmine di Parma con il celebre Lamento di Arianna di C. Monteverdi, in occasione della sua partecipazione alle masterclass di arte scenica e di retorica musicale del Conservatorio Arrigo Boito di Parma. Ha partecipato al festival Liedercanto Rho 2015 e ha cantato alla cerimonia di chiusura di EXPO Milano 2015. Nel marzo 2016 ha cantato all’auditorium Gaber di Palazzo Pirelli a Milano e nel giugno 2016 si è esibita come cantante/attrice ne “Il fiore e la serpe”, uno spettacolo da lei ideato e realizzato insieme a Susanna Guerrini (regia) e ad Andrea Chenna (concertatore) presso l’auditorium del Conservatorio di Darfo. Nel luglio 2016 ha debuttato nel ruolo di strega nell’opera Didone ed Enea di H. Purcell presso il teatro all’aperto di Giò Pomodoro, all’interno del Festival dei Punti Cardinali a Taino (VA), in collaborazione con l'Associazione culturale Pauline Viardot e la Societé d'operà Coin du Roi. Attualmente è docente di canto presso la Scuola Civica di musica di Vimercate (MB) e di canto corale presso la scuola di musica Antonia Pozzi di Corsico (MI). I suoi studi artistici (si diploma al Liceo Artistico Preziosissimo Sangue di Monza e ha seguito un corso professionale di tecniche scultoree nello studio della scultrice Elena Mutinelli) e la passione per la pittura e la scultura, la portano inoltre a fondere la musica con l'arte in un progetto itinerante da lei creato e diretto “ARTEUOMO”, a cui collaborano più di 20 giovani artisti e musicisti.

Loredana BACCHETTA

Contatti: 

Incarico didattico: 

Canto Classico

Biografia: 

Novarese di nascita, si è brillantemente diplomata presso il Conservatorio della sua città sotto la guida del soprano Wally Salio. Musicista di ampie vedute, capace di affrontare tanto il repertorio lirico quanto quello della musica antica, è stata più volte ospite di importanti organizzazioni e rassegne concertistiche, quali il Circolo della Stampa di Torino, il Convegno Mozartiano di Novara, il FAI, Musica e Poesia in S.Maurizio e le Serate Musicali di Milano. Si è inoltre esibita in Francia, Germania, Repubblica Ceka, Olanda e Svizzera, dove ha cantato da solista per la RTSI (Radiotelevisione) di Lugano. Ha collaborato con l’Orchestra Stabile di Bergamo, le Orchestre del Teatro “Verdi” di Sassari e del Teatro Comunale di Cagliari, l’Hilliard Ensemble, Il Quartettone, il Giardino Armonico e la Cappella Mauriziana. Nel 1991 in collaborazione con l’organista Riccardo Doni ha fondato il gruppo da camera “Harmonici Concentus”, dedito soprattutto alla riscoperta del patrimonio musicale italiano del periodo barocco e classico. Con l'ensemble “Sponsa Regis” si dedica alla riscoperta del repertorio vocale sacro e profano in coppia col clarinettista Federico Kaftal. Si esibisce altresì spesso in apprezzati programmi di liederistica accompagnata dal pianista Walter Mauri. Unisce alla carriera concertistica l’attività didattica: dal 1998 è docente di canto presso la Civica Scuola di Musica di Corsico (MI) e presso svariate altre associazioni musicali. Dalla sua cospicua collaborazione solistica con il gruppo vocale Musica Laudantes di Cesano Boscone (MI), del quale è stata anche insegnante, sono sorte numerose produzioni di vivo interesse quali l’incisione di un CD dedicato alle musiche della compositrice novarese Isabella Leonarda, l’esecuzione in prima assoluta del vespro “Ardono le sere” del contemporaneo Valentino Donella e la partecipazione ad alcuni spettacoli teatrali con Franca Nuti e Andrea Johansson, per la regia di Fabio Battistini. Ha inciso per le case discografiche Tactus, Nuova Era, Concerto, Clarius Audi, Stradivarius, Opus 111, Bongiovanni, Musica Laudantes e per la rivista Amadeus.

Antonella GIANESE

Contatti: 

Incarico didattico: 

Canto Classico

Biografia: 

ANTONELLA GIANESE Ha iniziato lo studio del canto nella sua città natale, Venezia, presso il Conservatorio di musica Benedetto Marcello. Ha proseguito i suoi studi a Milano dove, in seguito, si è dedicata pienamente allo studio della letteratura vocale antica, frequentando i corsi della Civica Scuola di Musica, perfezionandosi in canto barocco con Cristina Miatello e conseguendo il diploma nell'ambito del “Laboratorio permanente sulla musica italiana del XII e XIII secolo” diretto e tenuto da Roberto Gini. Classificata tra i vincitori del concorso legato al “Corso di perfezionamento sulla vocalità Monteverdiana”, indetto dall' As.Li.Co. (Associazione Lirico Concertistica di Milano), Antonella Gianese compie un ulteriore percorso di intenso approfondimento e perfezionamento a Cremona, presso il teatro comunale Amilcare Ponchielli, durante il triennio 1992-1994. Debutta nel 1993 in occasione dell'apertura delle Celebrazioni Monteverdiane di Cremona, partecipando all'esecuzione e alla prima incisione integrale della “Selva Morale e Spirituale” di Claudio Monteverdi e partecipando allo spettacolo “ Trionfi d'amore in genere Rappresentativo”, ultima produzione registica e coreografica realizzata da Andrea Francalanci. Negli anni 1997 e 1999 è vincitrice di due borse di studio della Fondazione Giorgio Cini di Venezia, per la partecipazione a un progetto su Luzzasco Luzzaschi (1997) e a uno su Domenico Scarlatti (1999). Con l'ensemble Concerto diretto da Roberto Gini, con cui collabora stabilmente da 20 anni, Antonella Gianese ha al suo attivo una interessante serie di fortunate e premiate produzioni, tra le quali spiccano: la prima registrazione assoluta degli “Affetti Musici” di Giulio Cesare Monteverdi (Astrée Auvidis), la registrazione de “La Maddalena ai piedi di Cristo” di Giovanni Bononcini (disco vincitore del premio della Fondazione G.Cini di Venezia, 1999), la prima incisione assoluta di due brani inediti di Claudio Monteverdi nell'importante produzione “Sacred Music” (Dynamic 491/1-2, incisione integrale di tutta la musica sacra pubblicatada Monteverdi al di fuori delle raccolte 1610, 1640 e 1651), la nuova registrazione del “Vespro della Beata Vergine” di Claudio Monteverdi, pubblicata in occasione del quarto centenario dell'edizione (1610-2010). Cantante duttile e poliedrica, Antonella Gianese, vanta un repertorio che spazia dalla musica del XVI secolo, fino al contemporaneo: “Mass” di Leonard Bernstein, la prima assoluta di “Ulisse innamorato” (opera di Roberto Cacciapaglia a cui ha partecipato anche la pop-star Gianna Nannini), una serie di produzioni di musica del '900 con la “Camerata Polifonica di Milano”, creata e diretta da Ruben Jais, con cui ha cantato musiche di Niccolò Castiglioni , Leos Janàcek, nonché prime esecuzioni del compositore prematuramente scomparso, Claudio Romitelli (RSI Radio della Svizzera Italiana, Lugano). Ha realizzato lo spettacolo “Arianna” insieme all'attrice Valentina Cortese con la regia di Deda Cristina Colonna. Ha inciso per Tactus, Nuova Era, Amadeus, Stradivarius, Astrée Auvidis, Universal, Dynamic. Insegnate di canto, da sempre affianca al concertismo, un'intensa attività didattica. Da giovanissima si specializza sulla didattica Kodaliana con il pioniere italiano esperto di questo metodo, Davide Liani, ad Assisi, al Centro di Educazione Permanente, sezione musica. In seguito tiene corsi di perfezionamento in propedeutica corale insieme a Bruno Raffaele Foti. Presso molte associazioni corali, tiene tutt'ora corsi di vocalità. Tiene Seminari di perfezionamento sulla Musica Italiana del XVII e XVIII secolo, a Bari (2005), all'università di Cremona (2007/2008). Dal 2010 collabora con l'Israeli Conservatory of Music di Tel Aviv in qualità di insegnante di canto e di interpretazione all'International Intensive Seminar of XVII Century Music, collaborando con grandi musicisti internazionali. E' titolare della classe di canto della Scuola Civica di Musica di Corsico “Antonia Pozzi” dal 1998. In questa sede, dirige il coro femminile “In Canto” con il quale ha realizzato svariate produzioni e registrazioni discografiche prodotte dalla scuola. Negli ultimi anni il coro “In Canto” ha iniziato un'attività concertistica che lo porta ad esibirsi in importanti manifestazioni, anche all'estero. Il 31 ottobre 2015 il coro femminile “In Canto”, ha partecipato alla cerimonia di chiususa dell’EXPO, esibendosi in mondovisione e alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.