Luca DELL’ANNA

Contatti: 

Incarico didattico: 

Pianoforte / M. Jazz Pop Rock

Biografia: 

Nato a Ferrara nel 1975, vive a Milano dal 1999.
Studia pianoforte classico e jazz a Ferrara e poi Roma con Bruno Cesselli, Andrea Beneventano, Enrico Pieranunzi, Stefano Sabatini, Stefano Bollani, prima esperienza come turnista professionista live a 19 anni.

Ha all'attivo tre album come leader e numerose collaborazioni in diversi progetti come “Silema”; fra le collaborazioni spiccano quelle con Adam Rapa, Walter Calloni, Michael Mondesir, Chris Bennett, Israel Varela, Ares Tavolazzi, Mauro Negri, Jorge Pardo, Alfredo Paixao, Giulio Visibelli, Zane Wayne Massey, Fabio Concato, Maxx Furian, Giorgio di Tullio, The Black Beat Movement, Gendrickson Mena, il progetto "Rootless" con Francesco Bigoni e Danilo Gallo, fondatori del collettivo "El Gallo Rojo".
Con Adam Rapa ha molte collaborazioni all'attivo, come l'album "Beginnings" della cantante norvegese Elisabeth Vik, con Alfredo Paixao e Israel Varela, dedicato alla musica di Edvard Grieg e alla musica popolare norvegese, con il quale partecipa al "CIMVO" 2014 a La Olleria, Valencia (Spagna).

Nella sua discografia troviamo i due album da solista "Mana" e "Symbiont", fra gli album come co-leader spicca "Tan T'Ien - the fourth door" con Francesco Cusa e Ivo Barbieri, premiato tra i primi 3 migliori album jazz dell'anno 2013 dalla rivista giapponese "The Jazz Critique Magazine".
Sempre con Francesco Cusa ha militato nel trio "The Assassins", con i quali partecipa all'Acacia Jazz Festival 2013 ad Addis Abeba, Etiopia e viene annoverato fra i migliori album del 2015 con "The Beauty and The Grace" dalla rivista "Jazzit".
Con Adam Rapa e Elisabeth Vik nel 2012 è invitato Giappone nel musical "Evolution" alla Century Hall di Nagoya, nell'orchestra è insieme a un cast di artisti di tutto il mondo dalle diverse discipline tra cui musicisti dello spettacolo "Blast" ed acrobati da "Le Cirque Du Soleil", dagli Stati Uniti, Giappone, Cina.
È anche co-fondatore del progetto "Zancle" con Serena Ferrara e Ivo Barbieri, progetto sulle sonorità del jazz mediterraneo con il quale si esibisce in China nei jazz festival di Ghouangzhou, Zhuhai, Shenzhen, Shunde.
E' parte del collettivo africano "Couleurs Du Monde" e del progetto "The Singer Project" del cantante e percussionista Camerunense Daniel Kollé. Con Israel Varela registra nel 2013 il suo primo album in trio "Mana", un omaggio alla sua passione per la musica sudamericana e cubana in particolare.
A seguito dell'apprezzamento acquisito in Giappone da "Tan T'Ien", il brano "Abre Los Ojos" dal suo album "Mana" è incluso nella compilation "Jazz Bar 2014" e "Struggle Through Lucubration" da "Tan T'Ien" è stata inclusa nella compilation "For Jazz Audio Fans Only vol.7", entrambi selezionati dal critico giapponese Yasukuni Terashima, uno dei più apprezzati critici jazz giapponesi.
Nel 2014 è invitato come ospite della conferenza internazionale "Nauji vejai" a Palanga, in Lituania, in duo con Adam Rapa per il concerto di chiusura. Nel 2015 è invitato allo "Suisse Diagonales Jazz Festival" di Lugano con il suo trio con Israel Varela e Ivo Barbieri.

E 'presente nel "Dizionario del Jazz Italiano" di Flavio Caprera (Feltrinelli, 2014).
Nel 25 maggio 2015 pubblica il suo CD "Symbiont" con Danilo Gallo e Michele Salgarello, che si piazza fra i migliori album del 2015 secondo la rivista "The Jazz Critique Magazine". È membro del Funk Trio di Walter Calloni all'organo Hammond al fianco di Luca Pasqua alla chitarra e del gruppo "Places" di Alessandro Carreri con Mauro Negri al Sax e Clarinetto, Luciano Zadro alla Chitarra e Maxx Furian alla batteria. È invitato nel 2015 al Minsk Jazz Festival, Bielorussia, con il quartetto del saxofonista Zane Wayne Massey degli USA e Vadim Mikhailov, Sergey Korotkov da San Pietroburgo. La rivista italiana "Jazzit" ha pubblicato un articoli con recensioni dei lavori "Symbiont" e "Mana". Fra le collaborazioni recenti è invitato nel 2016 al jazz festival di Odessa al fianco di Niccolò Faraci ed Alessandro Rossi e nel 2017 in Slovacchia dai sessionmen Filip Kluknavský, Martin Lechman, Brano Valanský e in Serbia al Kragujevac Jazz Festival 2017, con il suo nuovo quartetto con Massimiliano Milesi al sax, Danilo Gallo al Basso e Alessandro Rossi alla batteria.

Nel 2017 partecipa all'UNO Jazz Festival di Sanremo accompagnando la cantante Chris Bennett, già candidata al Grammy per la colonna sonora di "Midnight Express".
Fra 2017 e 2019 è in tournée con Adam Rapa in Danimarca (insieme al Prinsens Musikkorps), in Andalusia, nei conservatori di Malaga, Granada, Siviglia, Cordoba, poi in Irlanda, nello storico Sugar Club di Dublino. Nel 2018 pubblica il metodo didattico "Jammin'on Contemporary Jazz Tunes" con Maxx Furian e Alessandro Carreri.
Nel 2019 si esibisce al Jazz Bistro di Toronto, Canada in trio con Rich Brown (già bassista di Steve Coleman & Five Elements) al basso e Marito Marques alla batteria.
Nel 2018 pubblica il suo terzo album come leader, "Human See, Human Do", con Massimiliano Milesi al sax, Danilo Gallo al contrabbasso e Alessandro Rossi alla Batteria, per l’etichetta UR Records.

"[…] un artista brillante, curioso e duttile, nonché una delle realtà più interessanti emerse sulla scena jazzistica italiana." (JAZZIT Magazine, #91)

Foto di: Roberto Cifarelli

Insegna alla Civica Scuola di Musica A. Pozzi:
PIANOFORTE (MUSICA JAZZ POP ROCK)