Antonella GIANESE

Contatti: 

Incarico didattico: 

Coro

Biografia: 

ANTONELLA GIANESE Ha iniziato lo studio del canto nella sua città natale, Venezia, presso il Conservatorio di musica Benedetto Marcello. Ha proseguito i suoi studi a Milano dove, in seguito, si è dedicata pienamente allo studio della letteratura vocale antica, frequentando i corsi della Civica Scuola di Musica, perfezionandosi in canto barocco con Cristina Miatello e conseguendo il diploma nell'ambito del “Laboratorio permanente sulla musica italiana del XII e XIII secolo” diretto e tenuto da Roberto Gini. Classificata tra i vincitori del concorso legato al “Corso di perfezionamento sulla vocalità Monteverdiana”, indetto dall' As.Li.Co. (Associazione Lirico Concertistica di Milano), Antonella Gianese compie un ulteriore percorso di intenso approfondimento e perfezionamento a Cremona, presso il teatro comunale Amilcare Ponchielli, durante il triennio 1992-1994. Debutta nel 1993 in occasione dell'apertura delle Celebrazioni Monteverdiane di Cremona, partecipando all'esecuzione e alla prima incisione integrale della “Selva Morale e Spirituale” di Claudio Monteverdi e partecipando allo spettacolo “ Trionfi d'amore in genere Rappresentativo”, ultima produzione registica e coreografica realizzata da Andrea Francalanci. Negli anni 1997 e 1999 è vincitrice di due borse di studio della Fondazione Giorgio Cini di Venezia, per la partecipazione a un progetto su Luzzasco Luzzaschi (1997) e a uno su Domenico Scarlatti (1999). Con l'ensemble Concerto diretto da Roberto Gini, con cui collabora stabilmente da 20 anni, Antonella Gianese ha al suo attivo una interessante serie di fortunate e premiate produzioni, tra le quali spiccano: la prima registrazione assoluta degli “Affetti Musici” di Giulio Cesare Monteverdi (Astrée Auvidis), la registrazione de “La Maddalena ai piedi di Cristo” di Giovanni Bononcini (disco vincitore del premio della Fondazione G.Cini di Venezia, 1999), la prima incisione assoluta di due brani inediti di Claudio Monteverdi nell'importante produzione “Sacred Music” (Dynamic 491/1-2, incisione integrale di tutta la musica sacra pubblicatada Monteverdi al di fuori delle raccolte 1610, 1640 e 1651), la nuova registrazione del “Vespro della Beata Vergine” di Claudio Monteverdi, pubblicata in occasione del quarto centenario dell'edizione (1610-2010). Cantante duttile e poliedrica, Antonella Gianese, vanta un repertorio che spazia dalla musica del XVI secolo, fino al contemporaneo: “Mass” di Leonard Bernstein, la prima assoluta di “Ulisse innamorato” (opera di Roberto Cacciapaglia a cui ha partecipato anche la pop-star Gianna Nannini), una serie di produzioni di musica del '900 con la “Camerata Polifonica di Milano”, creata e diretta da Ruben Jais, con cui ha cantato musiche di Niccolò Castiglioni , Leos Janàcek, nonché prime esecuzioni del compositore prematuramente scomparso, Claudio Romitelli (RSI Radio della Svizzera Italiana, Lugano). Ha realizzato lo spettacolo “Arianna” insieme all'attrice Valentina Cortese con la regia di Deda Cristina Colonna. Ha inciso per Tactus, Nuova Era, Amadeus, Stradivarius, Astrée Auvidis, Universal, Dynamic. Insegnate di canto, da sempre affianca al concertismo, un'intensa attività didattica. Da giovanissima si specializza sulla didattica Kodaliana con il pioniere italiano esperto di questo metodo, Davide Liani, ad Assisi, al Centro di Educazione Permanente, sezione musica. In seguito tiene corsi di perfezionamento in propedeutica corale insieme a Bruno Raffaele Foti. Presso molte associazioni corali, tiene tutt'ora corsi di vocalità. Tiene Seminari di perfezionamento sulla Musica Italiana del XVII e XVIII secolo, a Bari (2005), all'università di Cremona (2007/2008). Dal 2010 collabora con l'Israeli Conservatory of Music di Tel Aviv in qualità di insegnante di canto e di interpretazione all'International Intensive Seminar of XVII Century Music, collaborando con grandi musicisti internazionali. E' titolare della classe di canto della Scuola Civica di Musica di Corsico “Antonia Pozzi” dal 1998. In questa sede, dirige il coro femminile “In Canto” con il quale ha realizzato svariate produzioni e registrazioni discografiche prodotte dalla scuola. Negli ultimi anni il coro “In Canto” ha iniziato un'attività concertistica che lo porta ad esibirsi in importanti manifestazioni, anche all'estero. Il 31 ottobre 2015 il coro femminile “In Canto”, ha partecipato alla cerimonia di chiususa dell’EXPO, esibendosi in mondovisione e alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.